Indietro
Condividi e consiglia questa pagina:

I regali natalizi? Il 46% li acquisterà con lo smartphone

Il 2013 conferma la crescita dell'eCommerce e per il Natale le previsioni sono particolarmente positive, anche per quanto riguarda gli acquisti via smartphone: il 46% di utenti dichiara che utilizzerà il proprio dispositivo per comprare i regali natalizi.

Ogni sito vende… anche offline

Un'indagine di Google a Ipsos MediaCT chiarisce i modi e le intenzioni di acquisto da parte degli utenti per il Natale ormai alle porte. Abbiamo già evidenziato come un sito web oggi sia fondamentale per veicolare anche le vendite offline “L’influenza del sito web sulle vendite offline”.

L'uso di Internet nella fase di ricerca e di valutazione di ciò che un'azienda offre è assolutamente prioritario ed è una tendenza che cresce soprattutto a Natale. L'89% degli intervistati dichiara di effettuare ricerche sul web per scegliere il proprio regalo, il brand e il rivenditore a cui rivolgersi.

Per aumentare le vendite dei propri prodotti è inevitabile investire sul proprio sito e sui servizi offerti online, soprattutto a Natale.

Ciò che emerge è soprattutto l'importanza che un sito ha nell'acquisto offline, quindi il messaggio non è rivolto esclusivamente a chi ha un sito eCommerce, ma riguarda alcuni settori in particolare, come l'abbigliamento, i prodotti di bellezza, l'elettronica, gli elettrodomestici e infine i giocattoli, anche se negli ultimi due casi la metà dei consumatori acquista online.

Quando iniziare la propria promozione online?

Pare che più del 60% dei consumatori inizi a informarsi su cosa regalare a Natale entro la fine di ottobre e pianifichi gli acquisti futuri. Nonostante inizino ad avere le idee chiare così presto (soprattutto le donne), si prenderanno un po' di tempo prima di perfezionare l'acquisto: il 41% attenderà fino a metà dicembre, mentre circa il 25% concluderà gli acquisti soltanto "all'ultimo minuto".

Aumenta l'eCommerce su smartphone

L'indagine Google rivela che siamo raramente scollegati dal web, soprattutto grazie agli smartphone, che pare verranno usati dal 46% di utenti anche per gli acquisti natalizi e non solo per la ricerca.

Come fare dunque se si ha un sito eCommerce non mobile friendly? È bene cominciare a pensare ad un investimento in tal senso, visto che la spesa sarà sicuramente ripagata.

Sempre più di frequente, comunque, gli utenti iniziano la loro ricerca con lo smartphone e poi concludono l'acquisto sul pc o nel negozio fisico. Un tale comportamento riguarderà l'84% degli acquisti.

Una conferma di questo viene dai dati forniti dell’Osservatorio eCommerce B2C di Netcomm e della School of Managment del Politecnico di Milano che in merito all'andamento dell'eCommerce in Italia nel 2013 rileva +18% di acquisti online rispetto all’anno precendente e +160% di acquisti online da dispositivi mobile.

Ma ciò che è particolarmente significativo è che tra qualche anno si prevede che il 50% degli utenti che utilizzano Internet comprerà online diverse categorie di prodotti di largo consumo, il 10% l’intera spesa.

Il responsabile dell'Osservatorio eCommerce Alessandro Perego ha riferito che «Il 2013 è stato l'anno della crescita impetuosa del Mobile Commerce: gli acquisti tramite Smartphone hanno rappresentato da soli oltre il 20% della crescita annua dell'intero eCommerce e hanno superato complessivamente il mezzo miliardo di euro di transato, a cui va aggiunto il miliardo di euro transato via Tablet: attraverso questi device passa il 12% del mercato eCommerce. Parallelamente, le strategie di multicanalità, che prevedono l'utilizzo congiunto e integrato di canale fisico e canale online anche attraverso Smartphone e Tablet, hanno portato molti benefici: maggiore efficacia nel trasferimento delle informazioni grazie all'Infocommerce, incremento nell'efficienza dei processi di punto vendita mediante il "Prenota online e ritira in negozio" e miglioramento del servizio al cliente con l'acquisto online e l'assistenza in-store».

Il successo dell’eCommerce dipende anche dall’e-mail marketing

Ci sono molte opzioni per pubblicizzare un business online, tra queste i social media, il SEO e il web marketing.

Ma quando si tratta di conversioni e quindi di aumento delle vendite, c'è un canale che continua ad avere molti più risultati: l'e-mail marketing.

Secondo recenti indagini e ricerche:

  • L'80% delle persone dichiara di ricevere messaggi di marketing su base giornaliera.
  • Il 70% delle persone che fanno uso di buoni o sconti, ne sono stati informati via e-mail.
  • Il 60% delle persone dichiara che ricevere offerte speciali è la ragione principale per cui si abbonano ad una mailing list.

In altre parole, se il vostro sito eCommerce non è associato ad un servizio di e-mail marketing, state perdendo delle vendite.

L’e-mail è più efficace dei social media

L'e-mail ottiene più risultati in termini di clic through rispetto ai principali social media come Facebook o Twitter.

Se hai una pagina aziendale su Facebook solo il 10% circa dei sostenitori vedranno effettivamente gli aggiornamenti che pubblichi. Anche Facebook sta promuovendo sempre di più le campagne a pagamento.

Se usi Twitter, anche in questo caso vedrai solo alcuni tweet e non tutti, per determinate parole chiave.

Se il tuo target di riferimento è su Facebook o Twitter non è certo che ad ogni nuovo aggiornamento gli utenti lo vedano.

L’e-mail ha percentuali molto più alte di lettura

È provato da diversi studi che il tasso di vendite aumenta se è collegato ad un servizio di newsletter.

L’e-mail veicola anche più traffico verso un sito web rispetto ai social media.

La ragione per cui l’e-mail è più efficace per aumentare traffico e vendite è che la conversazione sul prodotto è indirizzata ad uno spazio online più personale: la casella di posta.

L’e-mail permette di valorizzare i contenuti sul tuo sito

Google sta rendendo sempre più difficile il raggiungimento dei primi posti per determinate parole chiave nella ricerca organica.

I metodi usati in passato per l’ottimizzazione dei siti (SEO) sono stati fortemente penalizzati da Google. Sono stati presi di mira contenuti di bassa qualità, la costruzione di collegamenti di link tra network, tramite articoli di marketing o tramite link a pagamento.

Quello che conta è quindi scrivere dei contenuti di qualità, aggiornare periodicamente il sito web e questo richiede tempo e lavoro qualificato.

Perché quindi non promuovere i propri contenuti con la newsletter?

Anche le campagne a pagamento richiedono sempre più budget elevati ed è necessario pianificare bene gli obiettivi da raggiungere per avere dei ritorni effettivi. Molte aziende stanno quindi investendo su campagne a pagamento, indirizzate ad aumentare gli iscritti alla mailing list. In questo modo pago per acquisire nuovi utenti, ma le comunicazioni che invierò successivamente porteranno a clic gratuiti sul mio sito e mi permetteranno di comunicare in modo efficace con i miei clienti.

L’e-mail aumenta traffico e vendite

Un servizio di newsletter è utile per diverse attività.

Permette ai clienti di conoscere i nuovi prodotti e altre notizie interessanti che riguardano la tua società.

È possibile impostare degli autoresponders con l'obiettivo di incentivare un cliente all’acquisto o a saperne di più sui tuoi prodotti.

Puoi inoltre inviare sconti per determinati periodi o per eventi particolari, oppure premiare i clienti più fedeli.

Quindi, se i social media e i motori di ricerca sono ottimi metodi per farti conoscere dai clienti, la posta elettronica è il modo più efficace per costruire un rapporto con loro.

eNBilab Clikka!com può offrirti la propria esperienza nella realizzazione di siti eCommerce che vendono, adatti alla visualizzazione con i vari device mobili e come partner Mailchimp può offrirti un servizio completo per la gestione delle campagne di E-mail Marketing seguendo tutte le fasi che portano al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Per richiedere informazioni, un consiglio o una consulenza
Contattaci senza impegno >

Indietro
Condividi e consiglia questa pagina: