Indietro
Condividi e consiglia questa pagina:

eMail Marketing su dispositivi mobili

Come azienda attiva nell’eMail Marketing, consigliamo sempre di più ai nostri clienti di comunicare con i propri lettori anche sui dispositivi mobili. Cosa desidera vedere l’utente sul proprio smartphone quando riceve una newsletter? Cosa significa progettare e-mail HTML da visualizzare correttamente anche su iPhone e Android?

placehold


Grazie alla nostra partnership con Mailchimp, abbiamo dato un’occhiata ai dati da loro forniti in un articolo dedicato all’eMail Marketing sui dispositivi mobili e i numeri del settore parlano chiaro. Da una ricerca condotta da IDC Worldwide Quarterly Mobile nel 2011, emerge la seguente tabella:
placehold

Il passaggio dal desktop al mobile

Con il forte aumento delle vendite di telefonia mobile, non è una sorpresa che la consultazione di e-mail su dispositivi mobili stia seguendo un andamento simile. Più della metà degli utenti di telefonia mobile in Giappone legge le e-mail sul proprio dispositivo, negli Stati Uniti la percentuale è di circa il 40%, mentre in Italia è ancora intorno al 20%.

Si sta sicuramente registrando un grande spostamento dall’accesso alla posta sul proprio computer a quello sui dispositivi mobili.

I risultati della ricerca di Mailchimp

Al fine di scoprire cosa le persone si aspettano da una newsletter HTML sui loro dispositivi mobili sono stati effettuati dei test su un campione di utenti. I risultati dell’indagine pongono l'iPhone al primo posto tra gli smartphone più usati, due volte più popolare di Android. Il Blackberry al terzo posto è risultato comunque molto distante.

1. E-mail app usate

L’immagine a lato evidenzia quali sono state le applicazioni e-mail usate dai partecipanti alla ricerca.

2. Newsletters monitorate

In una prima fase della ricerca, gli utenti coinvolti hanno dato alcune indicazioni sulle newsletter seguite abitualmente, mentre nella seconda fase Mailchimp ha sottoposto loro alcune newsletter inviate da clienti Mailchimp. Nell’insieme sono state inviate sia newsletter ottimizzate per i mobile, sia newsletter prive di qualsiasi ottimizzazione e sia newsletter che prevedevano la visualizzazione su desktop e su mobile.

E' importante notare che i lettori iPhone hanno maggiore versatilità, dato che le immagini vengono visualizzate come impostazione predefinita quando un email viene aperta. In Android invece il lettore deve spesso scegliere se visualizzare le immagini nella e-mail.

3. I comportamenti registrati

Il 72% delle persone testate legge le e-mail a letto! La maggior parte delle persone utilizza, infatti, i propri telefoni come sveglia, così l'azione comune del mattino è spegnere la sveglia e premere l'icona della posta elettronica. Spesso i lettori non hanno nemmeno acceso le luci e leggono i vostri messaggi di posta elettronica. Questo può dare alcuni suggerimenti sulle newsletter che inviate, per evitare ad esempio colori troppo accesi.

Il 77% dei partecipanti ha riferito di controllare la loro email "ovunque" o " ossessivamente ". Questi lettori hanno impostato l’avviso di ricezione di nuove mail. Tendono a controllare il proprio dispositivo mobile subito dopo l’avviso.

Tra i luoghi in cui le persone leggono la loro posta elettronica sui propri dispositivi mobili emergono i mezzi di trasporto pubblico, i bar, i ristoranti, in fila e alla propria scrivania.

4. E-mail di lavoro o personali?

L’87% degli intervistati legge e-mail di lavoro e personali insieme. Nessuno legge solo e-mail di lavoro sul proprio dispositivo mobile. Oggi comunicazioni personali e aziendali si fondono in un unico dispositivo e tutti sono in competizione per attrarre l’attenzione del lettore.

5. Attività di filtraggio

Quasi tutti i partecipanti intervistati indicano un comportamento che possiamo definire di “filtraggio”. Alcuni lettori si concedono la lettura di ogni parola di una newsletter direttamente sul proprio dispositivo mobile solo se hanno tempo. In alternativa, segnano l'e-mail come non letta e ci tornano in un secondo momento, la salvano nella loro casella di posta “da leggere” sul proprio desktop, la spostano in una cartella di to-do, o, più probabilmente, cancellano l'e-mail. In media le persone archiviano 20-25 mail al giorno sul proprio dispositivo mobile da "leggere più tardi". Le e-mail più frequentemente salvate sono bollettini tecnici, articoli lunghi, coupon e comunicazioni promozionali ed e-mail interessanti da fonti attendibili.

6. Condivisione

La condivisione di informazioni ricevute via e-mail sul proprio dispositivo mobile è una delle attività più frequenti e spesso, all’inoltro, si aggiunge un proprio commento personale.

Il secondo metodo più comune di condivisione è il tweeting link presente nell’e-mail. Una volta che si fa clic sul pulsante "tweet" ci sono solo due passaggi: il login a Twitter e la condivisione del link. Twitter rende molto chiaro quello che stai tweettando, facilitando l’utente.

Diverso è per Facebook, che non è molto popolare per la condivisione di e-mail su mobile. Quando si utilizza un pulsante Facebook nelle e-mail, non è sempre chiaro cosa sarà pubblicato sul vostro account Facebook. Alcune limitazioni API di Facebook rendono l'interfaccia di condivisione meno intuitiva.

Le Best practice per le vostre newsletter-mobile

Curate il vostro contenuto

Come sempre, scrivere contenuti coinvolgenti è la parte più importante della vostra email. Trascorrere tempo a scrivere, curando ciò che i tuoi lettori potranno leggere è il miglior modo per promuovere un rapporto basato sulla fiducia.

Sintesi e Design

Le email più concise sono generalmente le migliori se la maggior parte dei tuoi lettori stanno utilizzando dispositivi mobili. Inoltre messaggi di posta elettronica dal design elegante hanno un vantaggio in più rispetto a quelli che non lo hanno.

La scelta del layout

Le persone sono più propense a leggere i vostri link, seguire i vostri inviti all'azione e visitare il vostro sito, se questo è realizzato con tecniche di responsive design, o se la vostra newsletter è progettata anche per la lettura su mobile. Il 25% delle persone intervistate conosce il responsive design.

Per quanto riguarda il layout, si è portati a pensare che quello a colonna singola sia più adatto ad una visualizzazione su mobile, ma in realtà questo non è vero. La metà delle persone coinvolte nella ricerca sa che per espandere il testo alle dimensioni dello schermo si usa il doppio clic, ma pochi lo usano. Il doppio clic non offre molto controllo sulla espansione del testo e spesso lo si attiva toccando accidentalmente una foto o un link. Quando lo zoom è necessario, la maggior parte delle persone preferisce pizzicare lo schermo per ottenere uno zoom del testo con la dimensione adatta alla lettura. L'ingrandimento di una e-mail mobile a colonna singola spesso porta ad uno scorrimento da sinistra a destra durante la lettura, questo può essere fonte di distrazione ed è considerato come una interruzione del flusso di un articolo.
Un layout multi-colonna può essere più adatto per i mobile. In questo modo il lettore può ingrandire il testo a una dimensione di lettura confortevole, evitando scomodi scorrimenti laterali.

placehold


Oltre all'uso di colonne, ci sono altri modi per progettare messaggi di posta elettronica con sezioni distinte per agevolare la lettura mobile-mail: un'intestazione di dimensioni appropriate, linee di demarcazione, paragrafi numerati, o anche un'immagine che delinea un blocco testuale, purché sia piccola e non predominante o pesante.

Su uno schermo mobile, la soluzione ideale è quella in cui l'e-mail riempie completamente lo schermo, indipendentemente dal fatto che il telefono sia orientato verticalmente o orizzontalmente. Le Media query consentono di modificare la larghezza di una e-mail considerando la percentuale della larghezza dello schermo del dispositivo mobile. In questo caso, un layout a colonna singola è la soluzione migliore.

Dimensione del testo

Potrebbe sembrare un cliché, ma i molti lettori hanno difficoltà a leggere un testo molto piccolo sui dispositivi mobili. La dimensione raccomandata da Apple è tra 17 e 22 pti. Una dimensione del testo più grande facilita la lettura sui mobile.

Collegamenti e inviti all'azione

È molto apprezzato e utilizzato dai lettori l’uso di pulsanti come "Per saperne di più”, "Acquista ora" o i collegamenti ai social-media. Aumentando la dimensione di un bersaglio si riducono i tempi di interazione e lo sforzo necessario per compiere un’azione. Grandi tasti non sono solo più visibili sullo schermo di un cellulare, ma rendono anche più facile l’interazione. I lettori più facilmente notano le icone e pulsanti piuttosto dei link di inviti all'azione, specialmente se viene utilizzato un font piccolo.

La consulenza di eNBilab

Seguire queste procedure per quanto riguarda contenuti coinvolgenti e costruire la fiducia con il proprio pubblico è sicuramente la strada che può portare maggiori frutti anche in futuro, quando la lettura delle e-mail su mobile sarà effettivamente molto più diffusa.

Come partner Mailchimp possiamo offrirvi un servizio completo per la gestione delle campagne di eMail Marketing seguendo tutte le fasi che portano al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Le attività che realizziamo:

  • configurazione di Mailchimp ®, importazione delle liste da DB precedentemente utilizzati;
  • creazione dei template di e-mail in linea con l'impostazione grafica del sito web e con dispositivi mobile;
  • configurazione ed integrazione con il sito web della pagina di iscrizione alla Newsletter;
  • attività di formazione per la creazione e l'invio di una nuova Newsletter;
  • attività di formazione per la lettura dei report di analisi degli invii.

Sei interessato a utilizzare questo strumento per la tua attività?
Contattaci senza impegno per richiedere informazioni, un consiglio o una consulenza >

Indietro
Condividi e consiglia questa pagina: