Guadagna visibilità sui motori di ricerca con l'attività SEO

Ti aiutiamo a portare più traffico organico sul tuo sito, senza dover spendere per ogni clic

Che cos'è la SEO

SEO è l'insieme delle attività che servono per aumentare la visibilità di un sito internet sui motori di ricerca, come Google, migliorando la sua posizione nei risultati non a pagamento.
Queste attività includono diversi tipi di ottimizzazione:

  • struttura del sito
  • codice HTML
  • contenuti testuali
  • gestione dei link in entrata e in uscita 

Ottimizzazione dei contenuti

Fare SEO significa prima di tutto scrivere contenuti ricchi e interessanti per gli utenti. I motori di ricerca riescono a leggere i testi capendone sempre più il significato reale e attribuendo un punteggio di qualità e pertinenza.
Perciò i contenuti devono essere:

  • originali
  • comprensibili
  • rilevanti
  • approfonditi

Il nostro servizio SEO

Ogni progetto digitale ha una sua logica SEO molto specifica. Ecco perché il servizio che ti proponiamo è personalizzato al massimo e prevede:

  • analisi iniziale per verificare i requisiti minimi di navigazione del tuo sito web per i motori di ricerca
  • supporto per migliorare l’ottimizzazione e la visibilità in base a contenuti e aree semantiche
  • misurazione dei dati e della qualità del traffico

SEO: come funziona in pratica

La SEO (Search Engine Optimization) è il termine tecnico per indicare le attività di ottimizzazione di un sito internet per i motori di ricerca.

In pratica ogni volta che qualcuno digita una parola o una domanda su Google, il motore di ricerca classifica tutti i siti web che trova in termini di pertinenza per quella ricerca.

Ci sono migliaia di fattori utilizzati dai motori di ricerca per classificare i risultati. Fra questi considera ad esempio:

  • se il tuo sito contiene contenuti rilevanti per la ricerca; 
  • se gli utenti ci dedicano del tempo una volta arrivati ​lì;
  • se si carica in modo rapido ed efficiente; 
  • se ha una buona reputazione (cioè se altri siti web lo prendono come riferimento e creano collegamenti).

I siti web che il motore di ricerca classifica come più utili e pertinenti rispetto a quella ricerca, vengono visualizzati per primi fra i risultati non a pagamento, detti anche "organici". 

Più alto è il posizionamento nei risultati di ricerca del contenuto che hai creato, più è probabile che le persone visitino il tuo sito web.
La SEO consiste proprio nell'assicurarsi che i motori di ricerca facciano apparire il tuo sito quando le persone cercano domande o termini correlati alla tua attività.
In pratica bisogna lavorare sui contenuti, ma anche ragionare e intervenire sulla loro organizzazione e presentazione.

Le parole chiave

Fino a pochi anni fa bastava riempire i codici del sito con parole chiave più o meno pertinenti per ottenere un posizionamento sui motori di ricerca. Ma si trattava di una forzatura, spesso ingannevole.
Con il miglioramento dell'analisi semantica dei testi da parte dei motori di ricerca, queste strategie non solo non funzionano più, ma anzi sono controproducenti. Il motore di ricerca le individua e penalizza i siti web che le utilizzano.

Quindi che fare?
La prima e più importante decisione che devi prendere è per quali contenuti, e di conseguenza per quali parole chiave, desideri migliorare il tuo posizionamento.

Le parole chiave non sono solo singole parole, ma anche le frasi che qualcuno potrebbe digitare in una ricerca online.
Bisogna trovare il giusto equilibrio tra termini abbastanza ampi che le persone cercano regolarmente per trovare attività come la tua e termini abbastanza specifici da avere la possibilità di posizionarti in alto.
Pensa al tipo di domande e problemi che le persone potrebbero cercare e che sono correlati al tuo prodotto o alla tua attività. 
Ad esempio sarà più facile migliorare il posizionamento di un termine come "pasticceria artigianale a Udine" piuttosto che semplicemente "pasticceria". 

Gli strumenti per migliorare la SEO

Lo abbiamo detto in premessa: la SEO è formata da un insieme di attività. Non si tratta solo di creare contenuti pertinenti e rilevanti, ma anche di ottimizzare altri elementi del tuo sito web.
Ecco allora a cosa devi porre attenzione se vuoi ottenere buoni risultati sui motori di ricerca:

  • Url della pagina: deve includere le keyword significative per la pagina a cui fa riferimento. Meglio ancora se è “parlante”, cioè se permette di capire quale sarà il contenuto che si visualizzerà.
  • Titolo: il Page Title che compare nel browser è importantissimo per Google e deve contenere la parola chiave principale della pagina. È il titolo che compare nella SERP (Search Engine Results Page).
  • Description: è la descrizione del contenuto della pagina; non influenza il posizionamento in modo diretto, ma se è interessante l’utente cliccherà sul risultato.
  • H1: è il titolo della pagina (da non confondere con il Page Title). In pratica ha la funzione del titolo di un articolo di giornale: può essere utilizzato per catturare l’attenzione del lettore.
  • Foto: anche l’ottimizzazione delle immagini è importante per posizionare bene una pagina. I campi su cui lavorare sono il nome dell’immagine, l’Alt e il Titolo.  
  • Formattazione della pagina: per favorire una buona esperienza all'utente, il contenuto di una pagina deve essere visivamente piacevole. Buone prassi sono quelle di strutturare il testo in paragrafi, usare il grassetto per evidenziare, gli elenchi puntati o numerati per  dare ritmo alla pagina, etc.

Ci sono poi gli aspetti relativi alla struttura del sito:

  • Sicurezza: attenzione alla corretta implementazione del protocollo HTTPS fortemente consigliato da Google.
  • Responsive: i contenuti devono essere ottimizzati per i dispositivi mobile, visto che le visualizzazioni da dispositivi mobili sono in costante crescita e hanno già superato quelle da desktop. Meglio ancora se il sito è progettato mobile-first!
  • Velocità di caricamento: un fattore che Google considera sempre più determinante per il posizionamento di una pagina sono i tempi di caricamento. Gli utenti hanno sempre più fretta e sono fortemente distratti: non puoi permetterti di perderli perché il tuo sito ci mette alcuni secondi a caricarsi!

Nel lavoro quotidiano di ottimizzazione in chiave SEO,  c'è uno strumento decisamente utile: Google Search Console. Permette di conoscere il CTR, rapporto tra visualizzazioni e click ricevuti e di individuare errori del sito da sistemare (ad esempio i broken link).

Puoi apportare tu stesso alcuni miglioramenti SEO suo tuo sito web, ma a un certo punto potrebbe essere utile coinvolgere un esperto per gestire modifiche tecniche e per misurare in maniera più puntuale i risultati di questa attività.

Vuoi impostare un'attività SEO per il tuo sito?

Ti aiutiamo a migliorare la tua visibilità su Google in base al tuo business

Contattaci