Indietro
Condividi e consiglia questa pagina:

La Newsletter incrementa le visite al tuo sito

L’email è il principale strumento di “Direct Marketing”: l’utilizzo delle newsletter è quindi un valido strumento per raggiungere target di utenti specifici, portarli sul tuo sito web e stimolarli a compiere un’azione, come acquistare un prodotto o sottoscrivere un servizio.


Recenti analisi di mercato indicano che negli U.S.A. l’email marketing è uno degli aspetti principali di una strategia di marketing aziendale: le aziende americane dichiarano di aver avuto, negli ultimi due anni, un ritorno di oltre 40 $ per ogni dollaro speso su questo canale specifico.

Le regole per utilizzare al meglio questo strumento sono poche e semplici: chiarezza, correttezza e buoni contenuti.

Elenchiamo di seguito i vari elementi che caratterizzano una buona newsletter

  • Il nome della società deve comparire nel campo del mittente.
  • I destinatari devono riconoscere subito da chi proviene l'e-mail. Il campo "da:" non può essere in alcun modo ingannevole e deve essere immediato. Se il destinatario deve sforzarsi per ricordare chi siete, di sicuro cestinerà l'email invece che aprirla.
  • L'oggetto deve essere rilevante e deve contenere un riferimento all'azienda, così chi riceve sa immediatamente da chi proviene l'email e di cosa tratta.
  • Il campo del destinatario può essere personalizzato con il nome dell'utente oltre che con l'indirizzo email: in questo modo si crea un rapporto più diretto con il destinatario dell’email.
  • Deve essere sempre presente e in modo visibile un link di "unsubscribe" per permettere al destinatario di rimuovere il proprio indirizzo dalla vostra lista in qualunque momento. Potete anche considerare di mettere questo link in alto, piuttosto che nel footer, così che chi vuole cancellarsi dalla vostra lista lo può facilmente fare.
  • Nell'intestazione è importante inserire anche il link "Vedi questo messaggio nel tuo browser". Il link punterà a una versionedella newsletter archiviata sul server. In questo modo se l'email viene inoltrata e si perde la formattazione, è possibile ricorrere al link per vedere correttamente la newsletter.
  • Una buona regola è includere sempre un breve testo di richiamo, come ad esempio "Hai ricevuto questa email perché ti sei registrato al nostro sito web". Le persone infatti dimenticano di essersi iscritte al una lista e questo può fare la differenza rispetto ad altre newsletter di spam.
  • Attenzione ai contenuti: devono essere corretti, efficaci e informativi. Quindi è spesso positivo non puntare troppo al "marketing", ma scrivere contenuti concreti e con aggiornamenti utili per il destinatario.

Alcuni degli errori più comuni che si possono compiere quando si scrivono e-mail HTML

  • Non codificare percorsi assoluti alle immagini. Ricordate che se si allegano grafici o immagini con percorsi relativi, questi non si visualizzeranno. È necessario salvare le immagini sul server e quindi collegarle nel codice della newsletter.
  • Utilizzare JavaScript, ActiveX, o incorporare filmati. Questo non funziona nelle email HTML.
  • Osare troppo con il design. La progettazione di un'email in formato HTML non è come progettare pagine web. Non si può avere completa disponibilità del CSS, dei DIV, DHTML, e tabelle complesse come nelle pagine web.
  • Dimenticare di includere il link di cancellazione. È poco professionale non consentire ai destinatari di cancellarsi dalla mailing list. Anzi, è illegale!
  • Non inviare aggiornamenti puntuali. Se non inviate costantemente le vostre newsletter, i vostri iscritti si dimenticheranno di voi e alla prossima e-mail che riceveranno, la considereranno spam.
  • Inviare messaggi a un elenco di indirizzi senza averne il permesso. Anche se si può legalmente inviare delle email di marketing, i destinatari sono più propensi a considerare spam quello che ricevono senza essersi iscritti ad un servizio.
  • Dimenticare di testare a fondo. Quando si inviano email HTML, si devono testare bene su diversi sistemi operativi e diversi servizi di posta. Si deve sempre inviare almeno alcune campagne di prova a se stessi prima di inviarle all'intero elenco.
  • Invio di una sola immagine, senza nessun testo. Questo è quello che fanno gli spammer. E dal momento che la maggior parte dei programmi di posta elettronica blocca le immagini di default, i destinatari non vedranno nulla quando apriranno l'email. Molti filtri anti-spam inoltre bloccano un’email se non ha un giusto equilibrio tra immagini e testo.

eNBilab è in grado di offrire ai propri clienti un servizio completo di eMail Marketing ed è il consulente ideale per l’utilizzo ottimale della newsletter, occupandosi di gestire le seguenti attività:

  • Configurazione della piattaforma di eMail Marketing (MailChimp®);
  • Analisi, organizzazione e importazione delle liste dei contatti da database già in uso presso la struttura informativa del cliente;
  • Creazione del layout dell’email HTML da utilizzare nelle campagne, in linea con l'impostazione grafica del sito web e con l’immagine coordinata aziendale;
  • Configurazione e integrazione tra sito web e piattaforma di eMail Marketing;
  • Attività di formazione per la creazione e l'invio della Newsletter;
  • Attività di formazione per la lettura dei report di analisi degli invii.

Sei interessato a utilizzare questo strumento per la tua attività? Contattaci per maggiori informazioni >

Indietro
Condividi e consiglia questa pagina: