Indietro
Condividi e consiglia questa pagina:

Raggiungi l'80% degli utenti con la Rete Display Google

La Rete Display di Google coinvolge oltre 2 milioni di siti web in tutto il mondo. Essere presenti con un proprio annuncio su questa vasta rete di siti significa raggiungere l'80% degli utenti, che qui trascorrono quasi la metà del loro tempo online.


La Rete Display Google include una vasta rete di siti web partner di Google o proprietà di Google, come YouTube o Gmail, che ospitano campagne di marketing on-line AdWords.

Gli annunci possono essere testuali, illustrati, video o multimediali e possono essere visualizzati automaticamente in base a temi di parole chiave, a posizionamenti specifici selezionati o in base agli interessi degli utenti che si desidera raggiungere.

Grazie all'enorme varietà di siti web e utenti della Rete Display è possibile una segmentazione molto più profonda rispetto alla Rete di ricerca.

placehold


La Rete Display funziona in modo molto diverso rispetto alla Rete di ricerca. Con la Rete di ricerca, chi digita una query di ricerca ottiene una lista di risultati. Con la Rete Display, invece, non viene coinvolta alcuna ricerca. L'utente, infatti, vede gli annunci che potrebbero interessarlo e indurlo a cliccare mentre sta navigando su siti di suo interesse. Per questo è importante colpire la sua attenzione con un messaggio efficace e una pagina di destinazione pertinente.

Nel complesso, le persone spendono meno del 5% del loro tempo online a cercare termini nella rete di ricerca. La maggior parte del restante 95% del tempo online è speso interagendo con siti di contenuto. Questo è il tempo in cui la Rete Displaygioca un ruolo fondamentale. Leggere un articolo sulla Repubblica o sul New York Times, ricercare una ricetta su un blog, guardare un video su YouTube o consultare la posta con Gmail significa trascorrere del tempo nella Rete Display. La Rete Display raggiunge l'80% degli utenti online.

Ci sono diversi modi di utilizzare la Rete Display e qui elenchiamo i più comuni metodi di targeting.


Targeting contestuale: Google trova automaticamente le pagine web più adatte per i tuoi annunci

Nella Rete Display la definizione delle parole chiave agisce in modo molto diverso rispetto alla Rete di ricerca. Nella Rete di ricerca è possibile definire esattamente come attivare gli annunci scegliendo una combinazione di parole chiave specifiche.

Con la Rete Display non è significativa una singola parola. Google esamina le parole chiave nel suo complesso e determina il tema per un gruppo di annunci. Quando una pagina della Rete Display corrisponde al tuo tema, l'annuncio può essere visualizzato.

Targeting per posizionamento: scegli tu i siti su cui pubblicare i tuoi annunci

I posizionamenti gestiti sono il modo migliore per iniziare una campagna Rete Display da parte di nuovi inserzionisti. Con questa modalità è possibile selezionare i siti in cui gli annunci verranno visualizzati. Non è necessario impegnarsi nella scelta delle parole chiave da abbinare agli argomenti di un sito.

Con il 'targeting per posizionamento' è possibile scegliere non solo il sito in cui far comparire il proprio annuncio, ma anche la pagina specifica o l'area specifica di una pagina che ospiterà l'annuncio.

Targeting contestuale e per posizionamento: individui argomenti su determinati siti web

Con i posizionamenti avanzati è possibile definire sia le parole chiave, sia i posizionamenti per i propri annunci, con un livello di controllo sulla pubblicazione senza precedenti.

Ovviamente, più si aumenta il dettaglio, meno impressioni si otterranno, con l'obiettivo di avere un pubblico particolarmente selezionato; quindi pochi click, ma con maggior tasso di conversione.

Targeting per campagne di interesse: scegli le categorie di interesse degli utenti a cui ti rivolgi

Se si desidera raggiungere un pubblico più generale, è possibile utilizzare il targeting per argomento o interesse. Con questa opzione è possibile selezionare gli interessi degli utenti come criterio per la visualizzazione degli annunci. Google offre una vasta gamma di categorie da scegliere e questo permette di ampliare molto l'esposizione degli annunci.

Remarketing: raggiungi gli utenti che hanno già visitato il tuo sito

Pochissimi consumatori acquistano su un sito alla loro prima visita. E' molto frequente effettuare diverse visite prima che si verifichi una conversione. Per assicurarsi di mostrare i propri annunci a coloro che hanno già visitato il tuo sito web, è possibile attivare una campagna di remarketing sulla Rete Display.

Il remarketing è una delle ultime proposte di Google per migliorare le conversioni di un sito. Non vengono coinvolte parole chiave o interessi dell'utente, ma si prendono di mira coloro che hanno precedentemente visitato un sito. Questo è un modo molto efficace per ricordare ai consumatori il tuo prodotto, o per proporre offerte speciali solo a chi non ha convertito e quindi non ha acquistato, non si è iscritto alla newsletter o non ha compilato il form presente sul tuo sito web.

placehold


Il funzionamento del remarketing prevede l'aggiunta di un codice al tuo sito, o ad una singola pagina del sito. Quando un utente visita quella pagina, un cookie viene registrato sul browser dell'utente. A questo punto è possibile definire in AdWords gli annunci specifici per questi utenti. Quando essi visitano siti della Rete Display sarà possibile fargli visualizzare l'annuncio.

Come per tutte le opzioni di visualizzazione, anche il remarketing può raggiungere un elevato grado di complessità. È possibile visualizzare un annuncio diverso per ciascun prodotto, per coloro che non hanno convertito, o anche solo per coloro che hanno abbandonato il carrello.

Il bello di AdWords è che non si è vincolati ad una sola scelta. È possibile infatti attivare una campagna più ampia per aumentare la brand awareness, e una seconda campagna molto targetizzata per aumentare il numero di vendite sul tuo sito.

Formati degli annunci

Con la Rete di ricerca si è limitati nella creazione di annunci solo testuali. La Rete Display invece supporta annunci illustrati, video, rich media e molti formati di annunci.

A volte un'immagine vale più di mille parole. Un annuncio di testo ha un limite di 120 caratteri. Quando si desidera spiegare la propria attività con un formato visivo o interattivo, la Rete Display offre questa opzione.

In conclusione, la Rete Display, seppure più complessa della Rete di ricerca, è talmente vasta ed offre tali possibilità di sviluppo che non può essere ignorata. La Rete Display può aiutare la tua azienda ad espandere in modo significativo la portata delle campagne pubblicitarie.

Cosa ti offre eNBilab Clikka!com

Come Partner Qualificato Google AdWords siamo in grado di attivare e gestire le tue campagne pay per clic, consigliandoti la strategia più adatta alle tue necessità e svolgendo le seguenti attività:

  • Ricerca keyword significative per il tuo settore
  • Realizzazione Landing page collegate alla campagna AdWords
  • Attivazione campagne AdWords su Rete di ricerca e/o Rete Display
  • Realizzazione annunci testuali e illustrati adatti alla campagna AdWords
  • Collegamento campagna AdWords con Analytics
  • Impostazione monitoraggio delle conversioni
  • Eventuale ottimizzazione delle pagine del sito web per favorire il raggiungimento degli obiettivi prefissati
  • Controllo e monitoraggio delle campagne attivate

Immagini da: Roy Moreyon, Search Marketing Wisdom

Con la nostra consulenza avrai le risposte che cerchi. Contattaci oggi per un incontro >

Indietro
Condividi e consiglia questa pagina: