Come impostare la scheda prodotto di un ecommerce

E-commerce

29 Gennaio 2021

Meno del 50% dei visitatori di un ecommerce atterra sulla home page.
E il resto?
Nelle schede prodotto!

Quanto contano le schede prodotto?

Hai bisogno di un tavolino per il tuo soggiorno.
Lo cerchi online e ne trovi uno che ti interessa. Però non capisci subito dove sono indicate le dimensioni, o in quali finiture è disponibile, o quali sono le spese di spedizione.
Immediatamente esci da quel sito ecommerce e vai a cercare il tuo tavolino su un altro sito.
Quanto tempo ci hai messo?
Pochi secondi.

Ecco, questo è quello che avviene a tutti gli utenti quando cercano online prodotti da acquistare. In meno di 4 secondi secondi cercano di capire se le informazioni che hanno trovato sono complete e poi decidono. 

Ed ecco perché la scheda prodotto ha un peso davvero importante per il tasso di conversione di un ecommerce.
Cerchiamo allora di capire insieme cos'è la scheda tecnica di un prodotto, quali sono i suoi elementi essenziali, come migliorarla e quali errori evitare.

Cos'è la scheda prodotto dell'ecommerce

La scheda del prodotto è quella pagina del negozio online che contiene tutte le informazioni di un articolo o servizio in vendita.

È l’ultimo contenuto che il cliente consulta prima di effettuare l’acquisto.
Questo spiega già molta parte della sua importanza.

Gli elementi essenziali della scheda prodotto

Cosa non può assolutamente mancare nella pagina di prodotto di un ecommerce?

Gli elementi descrittivi
Il nome del prodotto, le sue caratteristiche tecniche (dimensione, peso, materiali che lo compongono, data di scadenza, ecc.), il suo prezzo, eventuali offerte speciali e informazioni sulla spedizione.

I contenuti narrativi
Una breve descrizione del prodotto che ne esalti le qualità evidenziando, in poche righe, i vantaggi che porterebbe al suo acquirente, e una descrizione più ampia che dia una panoramica delle caratteristiche già indicate nella descrizione breve e di altri punti di forza del prodotto o di come è stato realizzato.

I contenuti multimediali
Foto del prodotto e dei suoi particolari, video.

Idealmente la pagina che descrive un prodotto deve indicarne i vantaggi, specificando quali esigenze soddisfa o quali problemi risolve; in più deve fornire al cliente tutti i dettagli necessari per decidere di acquistare.
Certamente le belle foto e le descrizioni ben scritte hanno importanza, ma per creare una pagina di un prodotto perfetta serve molto di più.

Come impostare i contenuti

In generale ci sono due tipi di contenuti della scheda prodotto che vanno impostati in maniera rigorosa:

  1. informazioni specifiche del prodotto (nome, descrizione, foto, filmati, info dettagliate sull'utilizzo, ecc.)
  2. informazioni sulla vendita (prezzo, disponibilità, tempi di consegna, costi di spedizione, modalità di pagamento, garanzie, ecc.)

Per definirli correttamente è bene farsi delle domande puntuali. Ad esempio se stai descrivendo le caratteristiche del prodotto dovresti chiederti:

  • il nome che hai indicato lo descrive nella maniera corretta?
  • le foto ne valorizzano le caratteristiche importanti?
  • fornisci le informazioni più adatte in base ai clienti che generalmente acquistano il tuo prodotto?
  • hai specificato le misure o l'eventuale sistema di montaggio?

Se invece stai impostando i contenuti relativi alla vendita le domande che devi farti sono:

  • costi e tempi di spedizione sono indicati chiaramente?
  • si capisce subito quali metodi di pagamento si possono utilizzare?
  • la call to action è chiara?

Interrogarsi su questi aspetti è fondamentale per mettersi dalla parte dell'utente e impostare correttamente le pagine di prodotto in funzione dei suoi bisogni. 

9 modi per ottimizzare le pagine di prodotto

Ci sono alcune strategie che possono aiutarti ad ottimizzare le pagine di prodotto del tuo ecommerce.
Qui te ne indichiamo 9:

  1. sollecita subito l'interesse del pubblico;
  2. fornisci una risposta adeguata alle preoccupazioni dei clienti;
  3. metti in evidenza la call to action;
  4. integra le foto con video; 
  5. pubblica recensioni e testimonianze dei clienti;
  6. esplicita le garanzie che offri;
  7. proponi articoli aggiuntivi e prodotti simili, ma senza esagerare;
  8. crea una sezione FAQ per raccogliere informazioni aggiuntive sul prodotto che non hai potuto inserire nel resto della pagina;
  9. attiva la live chat, in particolare se hai la possibilità di farlo con personale interno all'azienda.

Capiamo insieme in cosa consistono questi metodi.

1. Sollecita subito l'interesse
Non c'è una seconda occasione per fare la prima buona impressione.
Questa frase di Oscar Wilde si addice perfettamente anche alla pagina di prodotto di un ecommerce.

Le prime informazioni da mettere in evidenza sono infatti quelle essenziali. Non pretendere che il cliente faccia uno sforzo eccessivo per trovarle. Chiarisci da subito in cosa consiste il tuo prodotto e per quale motivo vale la pena acquistarlo.

Per la maggior parte dei prodotti, la scelta di utilizzare un testo comprensibile “a colpo d'occhio” è quella giusta, perché sollecita subito l'interesse dei clienti.

2. Fornisci risposte adeguate ai dubbi o problemi
E' fondamentale concentrarsi sulle motivazioni che spingono una persona ad acquistare il tuo prodotto e sui dubbi che questa persona può avere. Esiste una relazione molto stretta tra prodotto, motivazioni di acquisto e perplessità che possono portare i clienti a rinviare la decisione.

I tuoi clienti hanno più dubbi sulla funzionalità che sull'aspetto del prodotto?
Allora non esitare: usa le foto di alta qualità per la descrizione esteriore e dedica l'intero spazio del testo per dare spiegazioni su utilità, funzioni, montaggio o altri dettagli tecnici del tuo prodotto.

In questo modo avrai due vantaggi: aumenterai le conversioni e contribuirai a creare aspettative più realistiche nei clienti, riducendo il numero dei resi del prodotto.

3. Metti in evidenza la call to action
Nella tua scheda prodotto è subito evidente come si può aggiungere il prodotto al carrello?

Può sembrare scontato, ma alle volte si rischia di trascurare l'elemento più importante della pagina di prodotto: la call to action.
Procedere all'acquisto deve essere facile. Il pulsante deve essere evidente e in una posizione coerente con le altre informazioni essenziali, naturalmente senza risultare eccessivo o inadeguato al design del sito.

4. Integra le foto con video
Uno degli svantaggi principali dello shopping online consiste nell’impossibilità di toccare o provare fisicamente il prodotto che si vorrebbe acquistare.

Le foto sulla tua pagina prodotto aiutano sicuramente a far vedere come si presenta, ma in alcuni casi un video ben fatto che mostra il prodotto in dettaglio, come usarlo o anche come montarlo/installarlo può aiutare i potenziali acquirenti a fare una scelta più consapevole.

Non serve che il video sia lungo o complicato: l'importante è che sia costruito tenendo conto di quello che serve al cliente in termini pratici.

5. Pubblica recensioni e testimonianze dei clienti
Quasi il 95% degli acquirenti legge le recensioni prima di effettuare un acquisto.

Se ci pensi non è così insensato. In pratica le recensioni attestano che le persone acquistano e utilizzano il tuo prodotto e sono anche tanto soddisfatte da fermarsi a lasciare un feedback.
Ma c'è anche un altro vantaggio: le recensioni dei clienti contribuiscono ad arricchire di contenuti la pagina del prodotto e ad evitare che rimanga immutata mese dopo mese. 

6. Esplicita le garanzie che offri
Qual è la tua politica dei resi? E quella di soddisfazione del cliente?
Troppe volte queste informazioni vengono relegate alla pagina "Termini e condizioni", per lo più difficile da trovare all'interno del sito ecommerce.

Se però la tua azienda offre garanzie particolari tipo "soddisfatti o rimborsati" o se in alcuni casi particolari il reso non è a carico del cliente, mettilo in evidenza in maniera adeguata.

Inoltre, se il prodotto ha delle certificazioni particolari sulla sicurezza o sulla legittimità, faresti bene ad includere un badge o un sigillo nella pagina per aiutare rapidamente i visitatori a eliminare questo dubbio dalla loro lista di preoccupazioni.
Questo tipo di informazioni crea un rapporto di fiducia che aumenta la possibilità di nuovi acquisti da parte dei tuoi clienti.

7. Proponi articoli aggiuntivi e prodotti simili
Il classico invito "Forse potrebbe interessarti anche…" con la proposta dei prodotti correlati funziona molto bene nell'ecommerce e la scheda del prodotto è decisamente il posto giusto in cui mettere in evidenza queste opzioni.

Attenzione solo a farlo con moderazione. Esagerare con prodotti simili e banner è una pratica commerciale che potrebbe distogliere il cliente dall'acquisto.
Invece puoi pensare di collegare degli articoli aggiuntivi a quello che il cliente sta guardando: può fare la differenza e rendere il tuo prodotto iniziale ancora più allettante.

8. Crea una sezione FAQ 
Quando i clienti sono indecisi sull'acquisto del prodotto, spesso è perché hanno domande per le quali non trovano una risposta. Offrire un elenco di domande frequenti con le relative risposte (FAQ) sulle tue pagine di prodotto può aiutarli a prendere una decisione.

Come fai a sapere quali FAQ includere?
Verifica quali sono le domande più frequenti che ricevi via email, al telefono o all'interno dei social network e inizia a salvarle. Sarà un'ottima base dalla quale partire e contribuirà a ridurre la quantità di richieste di informazioni che ricevi.

9. Attiva la live chat
Come la sezione FAQ, la live chat permette ai potenziali clienti di trovare una risposta alle loro domande.
Chiaramente le chat con operatore funzionano meglio di quelle automatizzate e sono da preferire se hai la possibilità di farlo con personale interno all'azienda.
Inoltre, un servizio di chat dal vivo consente ai tuoi clienti di sapere che sei raggiungibile in modo semplice e rapido. Questo fa sì che la tua azienda venga percepita come affidabile.

Anche quando i visitatori non utilizzano la chat, il solo sapere che esiste può contribuire a tranquillizzarli.

E per quanto riguarda la struttura della pagina?

Sopra la piega (o above the fold, come dicono oltreoceano) ci deve essere il succo di ciò che vogliamo comunicare e mettere in mostra.
Nella parte inferiore della pagina, invece puoi scatenarti con descrizioni dettagliate.

Per migliorare la lettura delle schede prodotto, in particolare, puoi ricorrere a:

  • grassetti, per evidenziare le parole e i concetti chiave;
  • elenchi puntati o numerati, utili per schematizzare le informazioni più importanti;
  • link per richiedere informazioni aggiuntive.

Una scheda tecnica completa, oltre a incidere sul rapporto di fiducia con il cliente, riduce al minimo il rischio di resi perché il prodotto rispecchia le esigenze di chi lo ha acquistato.

La pagina prodotto: un esempio

Un esempio pratico?
Nella pagina di prodotto di questo ecommerce, abbiamo cercato di organizzare le informazioni nel modo più chiaro e pratico possibile per gli utenti.

La domanda dalla quale siamo partiti è: cosa cercano online le persone che hanno bisogno di cassette in plastica per uso industriale?

  1. Questa valutazione ci ha guidati nella scelta del nome dell'articolo: cassetta in plastica sovrapponibile è una delle prime chiavi di ricerca che il cliente generalmente utilizza per questi articoli. Le altre caratteristiche (dimensione, tipo di fondo, etc.) sono altrettanto importanti e per questo sono state inserire anch'esse nel nome. Queste valutazioni sono state fatte anche tenendo conto delle logiche SEO, che comunque poggiano sulle stesse basi di quelle degli utenti.
  2. Siamo poi passati alla scelta delle foto: essenziali, scontornate e con una angolazione che mostra il prodotto in maniera ottimale per evidenziarne le caratteristiche.
  3. Ed ecco il terzo elemento preso in considerazione: le informazioni tecniche. Non ci siamo limitati ad indicare le misure di questi contenitori, ma abbiamo cercato di aiutare l'utente aggiungendo anche un piccolo disegno che ne facilita la comprensione. Abbiamo inoltre utilizzato un elenco con le caratteristiche più significative, utilizzando icone esemplificative (sovrapponibile, per alimenti, cartificato HACCP, Polipropilene).
  4. Sempre soffermandoci sugli elementi informativi, abbiamo evidenziato in maniera chiara costi unitari e a pallet e indicato i tempi di spedizione. Tutte le informazioni relative ai metodi di pagamento che si possono utilizzare e alle altre condizioni di vendita, sono state schematizzate prima del footer in ciascuna pagina dell'ecommerce.
  5. Dopo queste informazioni, sono stati inseriti i contenuti descrittivi che evidenziano i vantaggi di queste cassette e approfondiscono in maniera più discorsiva alcune informazioni tecniche.

Gli errori da non commettere

Fino ad ora abbiamo visto cosa è bene fare. Ora concentriamoci un attimo sugli errori da evitare.
Di sicuro non devi inserire schede copiate da altri ecommerce o dall’eventuale produttore. Il cliente che cerca un prodotto specifico ha probabilmente visitato più di un ecommerce e di sicuro presentare il prodotto con una scheda copiata, magari alla meno peggio, anche se pensi che possa farti risparmiare tempo non è mai una buona idea. Inoltre i motori di ricerca voglio contenuti originali e tu devi darglieli.

Per la stessa ragione è opportuno prestare particolare attenzione se la scheda prodotto viene tradotta da una lingua straniera.

Un altro errore comune è quello di credere che i nostri clienti conoscano e capiscano i prodotti bene quanto noi, ma questa convinzione non potrebbe essere più lontana dalla realtà.

Le pagine di prodotto devono contenere informazioni adatte ai clienti attuali e potenziali.
Alcuni di loro sapranno già tante cose su questi prodotti, ma altri molto meno. Assicuriamoci che le informazioni che diamo siano utili e comprensibili per più utenti possibile.

In conclusione

Come avrai capito, le scheda prodotto di un ecommerce è composta di tanti elementi e tutti concorrono a farne uno strumento davvero importante per le tue vendite online.
Rendi facile per l’utente arrivare alla pagina del prodotto dai motori di ricerca e poi trattienilo con una descrizione semplice ma curata in ogni dettaglio.
Questo gioverà anche al tuo brand e alla reputazione del tuo negozio, differenziandoti dalla concorrenza.
I tassi di conversione miglioreranno di sicuro!

Hai bisogno di supporto per il tuo ecommerce?

Contattaci